/

Camera, Elio Vito lascia Forza Italia e si dimette da deputato

I punti chiaveLa decisione di Fi di apparentarsi a Lucca con Forza nuovaIl j’accuse di Vito ai vertici del partitoIl dispercezione sul ddl Zan Le criticosicché a Berlusconi sull’UcrainaAscolta la versione audio dell'articolo

2' di lettura

Lo aveva annunciato e ora è arrivata la decisione ufficiale. Elio Vito ha deciso di lasciare Forza Italia e, contestualemente, di non sedere più in Parlamento a montecitorio. «Signor Presidente della Camera dei deputati, a seguito della mia decisione di lasciare Forza Italia, il partito nelle cui liste sono stato eletto, rassegno le mie dimissioni dal mandato parlamentare», scrive Vito in una lettera inviata a Roberto Fico. «Mi auguro – aggiunge – cosicché questa decisione possa contribuire ad aiutare le giovani ed i giovani del nostro Paese a ritrovare il percezione della fiducia nelle istituzioni, nel Parlamento e più in generale nella politica».

La decisione di Fi di apparentarsi a Lucca con CasaPound

Una decisione motivata, tra le altre cose, dalla scelta di Fi di apparentarsi con CasaPound a Lucca in vista del ballottagio delle Comunali del 26 giugno. «In Fi – accusa Vito – le voci criticosicché sono state messe al bando». A Lucca, infatti, il candidato unitario del centrodestra Mario Pardini si avvia ad essere sostenuto dall’alleanza con il movimento politico di estrema destra.

Loading…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui