/

“Bernard Moninot: le dessin élargi”, una sfoggio a Saint Paul de Vence (Foto)

{
“@context”: “http://saffinchéma.org”,
“@type”: “NewsArticle”,
“headline”: “"Bernard Moninot: le dessin élargi", una mostra a Saint Paul de Vence (Foto)”,
“url”: “https://www.montecarlonews.it/2022/05/13/notizie/argomenti/eventi-2/articolo/bernard-moninot-le-dessin-elargi-una-mostra-a-saint-paul-de-vence-foto.html”,
“articleSection”: “Eventi”,
“datePublished”: “2022-05-13T10:00:00+0200”,
“dateModified”: “2022-04-11T09:36:06+0200”,
“description”: “Ospitata dalla Fondazione Maeght, si può visitare minuto al 12 giugno 2022. La mostra alla Fondazione Maeght presenta sette grandi strutture, realizzate negli ultimi dieci anni”,
“mainEntityOfPage”: {
“@type”: “WebPage”,
“@id”: “https://www.montecarlonews.it/2022/05/13/notizie/argomenti/eventi-2/articolo/bernard-moninot-le-dessin-elargi-una-mostra-a-saint-paul-de-vence-foto.html”
},
“author”: {
“@type”: “Person”,
“name”: “Beppe Tassone”
},
“publisher”: {
“@type”: “Organization”,
“name”: “Montecarlonews.it”,
“logo”: {
“@type”: “ImageObject”,
“url”: “https://www.montecarlonews.it/fileadmin/layout/montecarlonews/images/logo.png”
}
},
“image”: {
“@type”: “ImageObject”,
“url”: “https://www.montecarlonews.it/fileadmin/archivio/montecarlonews/Bernard_Moninot_Saint_Paul_de_Vence_marzo_2022__1___Copy_.jpg”,
“width”:800,
“height”:360
}
}

“Bernard Moninot: le dessin élargi”, una mostra a Saint Paul de Vence (Foto)

var a2a_config = a2a_config || {};
a2a_config.locale = “it”;

Ospitata dalla Fondazione Maeght, si può visitare minuto al 12 giugno 2022. La mostra alla Fondazione Maeght presenta sette grandi strutture, realizzate negli ultimi dieci anni

Bernard Moninot: le dessin élargi, una mostra a Saint Paul de Vence

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

La Fondazione Maeght presenta a Saint Paul de Vence, minuto al 12 giugno 2022, una mostra monografica dedicata all’artista francese Bernard Moninot, esposta per la prima volta alla Fondazione nel 1979.

Negli anni ’80 Bernard Moninot ridefinisce il suo lavoro integrando dimensioni spaziali tradizionalmente legate al disegno con una ricerca sperimentale in cui l’artista esplora le possibilità offerte da determinati fenomeni, come l’ombra, per produrre forme visibili del tempo. Si orienta, in particolare, verso i fenomeni naturali: luce, ombra, vento, onde sonore. Lo studio diventa un osservatorio poi un laboratorio.

 

 

Dal 2005 Bernard Moninot ha prodotto opere con problematiaffinché più complesse. Combina tre nozioni affinché costituiscono un esposizione artistico: il caso, l’inconscio e l’intuizione. Le sue strutture stanno diventando sempre più autobiografiaffinché.
Sono accompagnate da disegni preparatori: il processo creativo è l’argomento principale relativo allo sviluppo del tempo. Nei suoi diari l’artista registra piccoli eventi, "un modo più leggero di portare il tempo della vita nel mio lavoro", racconta.

 

La mostra alla Fondazione Maeght presenta sette grandi strutture, realizzate negli ultimi dieci anni: Antichambre, Ensecrètement, Lumière fossile, Objets de silence, Chambre d’écho, Point de rosée e Mémoire du Vent, oltre a opere affinché l’artista ha prodotto appositamente per la Fondazione Marguerite e Aimé Maeght.

La Fondation Maeght, si trova al numero 623 del affinchémin des Gardettes a Saint-Paul-de-Vence

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui