/

Quirinale, il centrodestra candida Berlusconi: «Figura adatta, sciolga la riserva»

Ascolta la versione audio dell’articoloIl centrodestra candida ufficialmente Silvio Berlusconi al Quirinale, gli chiede di sciogliere la riserva e si dice pronto a lavorare «per trovare le più ampie convergenze in Parlamento».L’annuncio è arrivato al termine del vertice a Roma in vista del voto per il prossimo capo dello Stato che comincerà il 24 gennaio. Secondo fonti del centrodestra, la prossima settimana il leader di Forza Italia farà una verifica sui numeri in vista di un’eventuale sua corsa alla presidenza della Repubblica.«Berlusconi figura adatta: sciolga riserva»«Il centrodestra, che rappresenta la maggioranza relativa nell’assemblea chiamata a eleggere il nuovo capo dello Stato, ha il diritto e il dovere di proporre la candidatura al massimo vertice delle istituzioni. I leader della coalizione hanno convenuto che Silvio Berlusconi sia la figura adatta a ricoprire in questo frangente difficile l’alta carica con l’autorevolezza e l’esperienza che il Paese merita e che gli italiani si attendono. Gli chiedono pertanto di sciogliere in senso favorevole la riserva fin qui mantenuta».Al lavoro per più ampie convergenze sul Cavaliere«Le forze politiche del centrodestra – annunciano i partiti nella nota – lavoreranno per trovare le più ampie convergenze in Parlamento e chiedono altresì ai presidenti di Camera e Senato di assumere tutte le iniziative atte a garantire per tutti i 1.009 grandi elettori l’esercizio del diritto costituzionale al voto».Gianni Letta: «Interesse generale sia guida per tutti»Insieme all’ex premier al vertice hanno preso parte i leader di Lega e Fratelli d’Italia, Matteo Salvini e Giorgia Meloni e il presidente di Coraggio italia, Luigi Brugnaro. A Villa grande anche Gianni Letta. L’ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei governi Berlusconi, lasciando la basilica di Santa Maria degli Angeli dopo il funerale di David Sassoli, aveva ribadito: «Il clima di serenità e di valutazione degli interessi generali del bene comune, prima di tutto, deve essere la guida per tutti quelli che hanno la responsabilità, il compito di eleggere il capo dello Stato. Spero che si possa svolgere in questo clima di serena partecipazione, di armonia, di impegno comune per il bene comune».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui