/

Liguria, attivo da oggi il servizio di tamponi gratis per gli alunni: in poche ore eseguiti 821 test in farmacia

Genova – E’ attivo il servizio per i tamponi gratis agli alunni delle scuole che sono entrati in contatto con un soggetto positivo.Le farmacie liguri, dopo l’accordo con Regione Liguria che ha esteso la gratuità a tutte le fasce d’età e non solo ai ragazzi delle scuole medie e superiori come da normativa nazionale, hanno già registrato, sempre dalla mezzanotte, 2.785 tamponi, di cui 821 con esenzione. “In breve tempo siamo riusciti a risolvere le difficoltà dovute alla burocrazia – ha spiegato il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – offrendo un servizio a tutti gli alunni liguri, con l’obiettivo di tutelare il più possibile la didattica in presenza. L’estensione di questo servizio anche alle farmacie, che stanno dando un importante contributo alla lotta al Covid, permette alle famiglie di avere un servizio gratuito e funzionale. Dare priorità all’istruzione è un impegno che ci siamo presi e che vogliano portare avanti, soprattutto in un momento in cui i vaccini ci stanno tutelando dalla forma più grave del virus”.Covid in Liguria, la circolare per la gestione dei contatti in ambito scolasticoSono 37, saldo di ieri, le classi in quarantena in Liguria. Nel dettaglio, 14 a Imperia, 6 a Savona, 5 a Genova, 6 a Chiavari e 6 alla Spezia. «Mi pare un saldo decisamente basso rispetto alle decine di segnalazioni che stiamo ricevendo – dice Monica Capra, segretaria regionale di Cisl Scuola – I dati probabilmente sono parziali se li rapporto alle continue segnalazioni che ricevo».Le organizzazioni sindacali hanno chiesto un incontro al direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale, Ettore Acerra, atteso anche dai dirigenti, sulle nuove regole che, si spera, alleggeriranno le scuole e i presidi dalle incombenze del tracciamento. Come deciso dalla Regione e Alisa, infatti, saranno le Asl, appena scatta un caso di Covid in classe nelle scuole primarie e dell’infanzia, a inviare alle famiglie l’attestazione necessaria ad ottenere il tampone gratuito in farmacia. L’associazione nazionale presidi Anp, con il presidente e la vice presidente genovesi, Angelo Capizzi e Luisa Giordani, osserva le difficoltà di questi giorni, a inseguire i supplenti e a gestire le nuove norme. «Sarebbe utile che il Ministero desse a noi dirigenti l’accesso al portale con lo stato vaccinale dei ragazzi per poter calcolare i rientri in classe», è la proposta di Cinzia Baldacci, dirigente dell’alberghiero Bergese.Rispetto alle difficoltà riscontrate nei primi giorni sul tema dei tamponi gratuiti, il sistema sta andando a regime ed è stato siglato l’accordo con farmacie e laboratori analisi, anche se da più parti si segnala la difficoltà di districarsi tra le norme, per i genitori. «Ci scusiamo se c’è stato qualche disagio ma se ci fosse meno burocrazia sarebbe tutto più semplice e fattibile – chiosa Toti – abbiamo voluto ampliare le fascia d’età per il diritto alla gratuità dei tamponi rispetto alla normativa nazionale e questo ha generato qualche intoppo burocratico che risolveremo a breve».

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito
1€/mese per 3 mesi, poi 3,99€/mese per 3 mesi

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui