Draghi riceve Macron. Domani la firma del Trattato del Quirinale

0
8
Draghi riceve Macron. Domani la firma del Trattato del Quirinale

Ascolta la versione audio dell’articoloIl premier Mario Draghi accoglie il presidente francese Emmanuel Macron a Palazzo Chigi, sotto una pioggia battente, per un incontro bilaterale in vista della firma, venerdì 26 novembre, del Trattato del Quirinale. I due leader si vedranno prima in un faccia a faccia, poi l’incontro si allargherà a ministri e delegazioni. .Mattarella: cooperazione per un’Ue più forteMacron è stato ricevuto al Quirinale nel pomeriggio, accolto dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Dopo il colloquio, Macron si è trasferito a Palazzo Chigi per l’incontro con Mario Draghi. Quindi alle 21 tornerà al Quirinale per la cena offerta da Mattarella.«La rafforzata cooperazione tra Italia e Francia – ha sottolineato Mattarella incontrando il presidente francese – deve avere l’obiettivo di portare all’interno dell’Ue la necessaria ambizione. La dimensione europea è l’elemento chiave in una fase in cui siamo chiamati a superare la crisi legata alla pandemia e a ripartire con rinnovato slancio per affrontare con successo le grandi sfide della transizione ecologica e digitale. Le molte misure previste per rafforzare il dialogo e la cooperazione e stimolare iniziative comuni sono un investimento nel comune futuro di Italia e Francia».Per il capo dello Stato italiano «la firma del Trattato per una cooperazione bilaterale rafforzata è un risultato importante, un testo di ampio respiro. È un Trattato che unisce due Paesi fondatori dell’Unione europea che condividono l’impegno per la costruzione del grande progetto europeo. Un rapporto più forte tra Italia e Francia contribuisce a costruire un’Ue più forte, tanto più necessaria oggi di fronte a sfide che solo un’Europa più integrata può affrontare, come la crisi pandemica ha messo in luce».Le delegazioniAl bilaterale allargato tra Draghi e Macron, partecipano anche i ministri degli Esteri Luigi Di Maio, dell’Interno Luciana Lamorgese, della Difesa Lorenzo Guerini, dell’Economia Daniele Franco, dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti e il sottosegretario agli Affari Ue Enzo Amendola. Per parte francese presenti i ministri Jean-Yves Le Drian (Esteri), Bruno Le Maire (Economia), Florence Parly (Difesa), Gérald Darmanin (Interno), il sottosegretario Clément Beaune (affari europei).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here