/

Draghi riceve Macron. Domani la firma del Trattato del Quirinale

Ascolta la versione audio dell’articoloIl premier Mario Draghi accoglie il presidente francese Emmanuel Macron a Palazzo Chigi, sotto una pioggia battente, per un incontro bilaterale in vista della firma, venerdì 26 novembre, del Trattato del Quirinale. I due leader si vedranno prima in un faccia a faccia, poi l’incontro si allargherà a ministri e delegazioni. .Mattarella: cooperazione per un’Ue più forteMacron è stato ricevuto al Quirinale nel pomeriggio, accolto dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Dopo il colloquio, Macron si è trasferito a Palazzo Chigi per l’incontro con Mario Draghi. Quindi alle 21 tornerà al Quirinale per la cena offerta da Mattarella.«La rafforzata cooperazione tra Italia e Francia – ha sottolineato Mattarella incontrando il presidente francese – deve avere l’obiettivo di portare all’interno dell’Ue la necessaria ambizione. La dimensione europea è l’elemento chiave in una fase in cui siamo chiamati a superare la crisi legata alla pandemia e a ripartire con rinnovato slancio per affrontare con successo le grandi sfide della transizione ecologica e digitale. Le molte misure previste per rafforzare il dialogo e la cooperazione e stimolare iniziative comuni sono un investimento nel comune futuro di Italia e Francia».Per il capo dello Stato italiano «la firma del Trattato per una cooperazione bilaterale rafforzata è un risultato importante, un testo di ampio respiro. È un Trattato che unisce due Paesi fondatori dell’Unione europea che condividono l’impegno per la costruzione del grande progetto europeo. Un rapporto più forte tra Italia e Francia contribuisce a costruire un’Ue più forte, tanto più necessaria oggi di fronte a sfide che solo un’Europa più integrata può affrontare, come la crisi pandemica ha messo in luce».Le delegazioniAl bilaterale allargato tra Draghi e Macron, partecipano anche i ministri degli Esteri Luigi Di Maio, dell’Interno Luciana Lamorgese, della Difesa Lorenzo Guerini, dell’Economia Daniele Franco, dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti e il sottosegretario agli Affari Ue Enzo Amendola. Per parte francese presenti i ministri Jean-Yves Le Drian (Esteri), Bruno Le Maire (Economia), Florence Parly (Difesa), Gérald Darmanin (Interno), il sottosegretario Clément Beaune (affari europei).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui