Genova, presto al via un osservatorio con i cittadini per la linea ferroviaria del Campasso

L’annuncio del sindaco. Il progetto prevede anche la costruzione di una nuova strada dal mercato ovovicolo a Brin, nell’area tra la strada e i binari verrà costruito un impianto sportivoLinea del Campasso: assemblea pubblica a CertosaGenova – La creazione di un Osservatorio con i rappresentanti dei cittadini sul progetto di riattivazione della linea ferroviaria del Campasso – ultimo miglio del Terzo Valico e la partenza di un tavolo Pris per rimborsare i cittadini coinvolti dai disagi dei cantieri previsti per due anni. Sono le due novità annunciate dal sindaco Marco Bucci nel chiostro San Bartolomeo della Certosa all’inizio dell’assemblea pubblica con i cittadini organizzata per discutere delle problematiche del progetto.Presenti il commissario straordinario del Terzo Valico Calogero Mauceri, il direttore investimenti di Rfi Vincenzo Macello e l’assessore regionale alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone. Quando il direttore Macello ha iniziato a illustrare i dettagli del progetto, in particolare le barriere anti rumore trasparenti tra 5 e 7 metri previste a ridosso delle abitazioni e i tappetini antivibrazioni provocate dai treni, alcuni cittadini lo hanno interrotto contestandolo: “Ci state rovinando la vita”, “le nostre case non valgono più niente”, “le nostre case tremano a causa dei lavori”, “respiriamo polvere e ne respireremo ancora di più quando passeranno i treni” hanno denunciato alcuni cittadini.“Questo è l’inizio di un percorso, non è la fine, le soluzioni definitive devono ancora arrivare”, è intervenuto a placare gli animi il sindaco Bucci. Il progetto prevede inoltre “la costruzione di una nuova grande strada dal mercato ovovicolo a Brin per poter prendere la metropolitana, nell’area tra la strada e i binari avverrà la costruzione di un impianto sportivo”.

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito
3€ al mese per 6 mesi

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito