Una doppietta di Cappai fa sorridere il Carbonia

carbonia2vis artena0CARBONIA: Bigotti, Serra (80’ Odianose), Cestaro, Bagaglini, Piredda, Stivaletta (70’ Tetteh), Palombi (63’ Piras), Cappai, Salvaterra, Canna (90’ Mastino)s, Russu. A disp:: Manis,…carbonia2vis artena0CARBONIA: Bigotti, Serra (80’ Odianose), Cestaro, Bagaglini, Piredda, Stivaletta (70’ Tetteh), Palombi (63’ Piras), Cappai, Salvaterra, Canna (90’ Mastino)s, Russu. A disp:: Manis, Moro, Pischedda, Isaia, Soumarè. Allenatore: Suazo.VIS ARTENA: Manni, Lolli (46’ Carbone), Pompei, Paolacci, Falasca (63’ Taviani), Rossi, Contucci, Lo Porto, Cericola (55’ Sabatini), Pinna Rizzo (63’ Iozzi), Alonzi. A disp.: Noce, Nohman, Nannini, Varano, Di Pinto, Allenatore: Perrotti.ARBITRO: Burlando di Genova.RETI: 34’ r) e 49’ Cappai.VILLACIDROon una rete per tempo ad opera del bomber Cappai, la prima su rigore, il Carbonia si aggiudica la gara interna col Vis Artena e pareggia i conti col risultato dell’andata. Gara giocata con buoni ritmi da entrambe le squadre con una prima parte in cui i cambiamenti di fronte erano continui. Dopo il rigore i padroni di casa hanno provato ad addormentare la gara fino alla fine del tempo. All’inzio della ripresa su azione corale è arrivato il raddoppio e poi gli uomini di Suazo hanno controllato la partita con un unico brivido quando su un cross ha toccato la traversa sul finire del secondo tempo, ma niente di serio.Aprono le ostilità i locali ma senza incidere. Al 34’ discesa di Cannas sulla destra e atterramento in area ad opera di Lo Porto, per l’arbitro è rigore e Cappai è di nuovo spietato dagli undici metri e porta in vantaggio i suoi. I laziali provano a replicare, ma non riescono mai ad impegnare in parate serie Bigotti, che crea pericoli solo uscendo un po’ a papera su tre suoi compagni che marcavano l’ avversario. ma per sua fortuna la palla finis ce alta.Nella ripresa, su azione collettiva, dalla sinistra Piredda crossa e da Cappai fa partire un destro a giro giusto per l’angolino destro sul quale il portiere non può nulla: 2 a 0. I minerari pensano a gestire la gara e agiscono sempre di rimessa. Al 40’ un cross dalla destra tocca la traversa a Bigotti immobile. Sulla ripartenza Cannas è bravo a presentarsi solo davanti a Manni che in tuffo devia il pallone in corner. È l’ultima azione, poi è festa per i Briganti, gli ultrà della squadra biancoblù e per i loro beniamini che vanno a salutarli. Carlo Floris