Sardegna avventura park nella pineta di Santa Lucia

Siniscola. Domani pomeriggio l’inaugurazione nel borgo dei pescatori L’assessora Pipere: «Un’alternativa di divertimento, un’offerta turistica in più»di Sergio Secci

12 Giugno 2021

SINISCOLA. Un parco con percorsi acrobatici con otto percorsi per ragazzi e adulti di età superiore agli otto anni di difficoltà crescente è quattro percorsi per bambini tra quattro e 7 anni. È il parco più grande della Sardegna con ben 100 piattaforme e 90 atelier da albero a albero quello che sarà inaugurato domani nella pineta di Santa Lucia. Il Sardegna Avventura Park con percorsi sospesi tra gli alberi e difficoltà crescenti, è studiato per accontentare le esigenze dei bambini ma anche degli sportivi più esigenti e per l’inaugurazione, la società che si è aggiudicata l’appalto guidata da un imprenditore locale, concede l’accesso gratuito con il via alle attività previsto per le ore sedici per una serata all’ombra dei rigogliosi pini domestici a pochi passi dalla spiaggia e dell’antico borgo pescatori. «L’area è stata assegnata alla società Sardegna Avventura srl per una durata di sei anni con una base d’asta che consentirà alle casse del comune di introitare 30mila complessivi» spiega l’assessora comunale Paola Pipere. «Si tratta di un progetto che avevamo iniziato a programmare non appena ci siamo insediati in comune perché si riteneva fosse importante a fini turistici ed offrire un’attrattiva in più a turisti e visitatori oltre ad essere un’alternativa di divertimento per gli stessi residenti. Un’idea che richiamerà sicuramente numerosi bambini e adulti vogliosi di provare l’ebbrezza di un percorso che si snoda tra le maestose e rigogliose piante di pino impiantati nel secolo scorso per proteggere il litorale sabbioso. Per realizzare il parco avventura, l’amministrazione comunale ha messo a disposizione una vasta area a ridosso della frazione adiacente il Ceas. Si è quindi realizzato un parco ludico sportivo attrezzato con una concessione affidata alla società aggiudicataria della gara. «In avvio del nostro mandato amministrativo – spiega Pipere – gli uffici del comune si sono attivati per rendere fattiva l’iniziativa per creare un’attività che consente di offrire nuovi posti di lavoro, ma soprattutto, un’attrattiva capace di attrarre turisti provenienti dalla penisola e dalla stessa Sardegna. Santa Lucia è un luogo che si presta alle gite e Il parco avventura – conclude – nasce proprio con l’intento di far arrivare nuovi visitatori nel nostro comune incentivando l’economia e facendola crescere grazie al passaparola». Il parco è gestito da quattro ragazzi di Siniscola che hanno ottenuto per questo lavoro un brevetto di soccorritori e istruttori. Un’abilitazione necessaria per operare in un parco di questo tipo dove la sicurezza è garantita al 100% da sistemi innovativi di connessione alla linea vita che corre lungo tutti i percorsi. ©RIPRODUZIONE RISERVATA