Omicidio di George Floyd: l’ex agente Chauvin condannato a 22 anni e mezzo di carcere

New York – Derek Chauvin, l’ex agente che ha ucciso George Floyd, è stato condannato a 270 mesi di carcere, 22 anni e mezzo. Lo afferma il giudice Peter Cahill, spiegando che alla sua decisione è allegato un memorandum di 22 pagine per spiegare le sue motivazioni. “La mia decisione non è basata sulle emozioni, e non vuole inviare alcun messaggio”, aggiunge Cahill. Floyd, afromericano, è morto soffocato da una presa al collo durante un fermo che é diventato il simbolo della lotta contro il razzismo in America e nel mondo.L’accusa aveva chiesto 30 anni. Il giudice ha invitato a leggere le 22 pagine di motivazione della sentenza e ha riconosciuto il dolore della famiglia. Chauvin, 45 anni, era stato giudicato colpevole lo scorso aprile. Con la buona condotta potrebbe essere rilasciato sulla parola dopo aver scontato i due terzi della sua pena, ovvero circa 15 anni.