/

Napoli, si accendono le luminarie ed è subitogara di selfie

C’è chi l’ha definito il Natale della discordia per quanto rumore ha generato in città l’installazione delle nuove luminarie natalizie. E se è vero che vedere qualche pupazzo di Natale spento e dalla prospettiva sbagliata – come nel caso del mega orsacchiotto abbracciato alla luna spuntato in piazza Nazionale – ha dato spago ai più critici di storcere il naso e di sguazzare in prolisse polemiche, è altrettanto vero che c’è stata un’inversione di rotta con l’effetto delle luminarie accese: è subito corsa al selfie perfetto. Così la novità di quest’anno sembra aver conquistato già i primi visitatori che, a colpi di click, decidono di immortalare il momento con foto e video che, con ogni probabilità, invaderanno le cosiddette vetrine social.  APPROFONDIMENTI Come per incanto, con la simultanea accensione delle luci, prende vita la magia che accompagna il periodo natalizio. L’armonioso gioco di luci dona un nuovo volto alla città: ed è subito Natale. Le installazioni presenti nelle principali piazze – e lungo i 140 chilometri di strade che dalla periferia arrivano fino al centro di Napoli – sembrano prender vita, animandosi con una festosa danza di lucine e colori. Forse la curiosità ha fatto da calamita, e come il miele ha attratto un gran numero di visitatori. Così le vie partenopee strabordano di passanti, dal Duomo di Napoli, passando per via dei Tribunali, via Toledo, piazza Trieste e Trento, via Chiaia, via dei Mille e lungomare. Senza dimenticare la collina del Vomero e piazza Garibaldi. Il tour delle luminarie riserva una particolare attenzione anche ai più piccoli che restano a bocca aperta, e con uno sguardo sognante, dinanzi alla carrozza di Cenerentola in Galleria Umberto. Ugual stupore si manifesta anche con i pinguini e i pupazzi di neve in piazza dei Martiri. Un grande successo non solo per i passanti che vivono in città, ma anche per i numerosi turisti in cammino tra le vie di Napoli, è stato riscosso dai delfini posizionati sulla scogliera del lungomare che, insieme alle vele, illuminano via Partenope. L’idea del progetto – da 2,3 milioni di euro voluto dalla Camera di Commercio di Napoli e autorizzato dal Comune e dalla Soprintendenza – oltre a creare una calda e accogliente atmosfera natalizia si pone un duplice obiettivo: migliorare la bellezza e l’attrattiva turistica delle principali arterie stradali partenopee, e al contempo ridare speranza ai concittadini in vista del Natale 2021. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui