Parroci, nomine e incarichi «Una diocesi in cammino»

0
436
Parroci, nomine e incarichi «Una diocesi in cammino»

NUORO. «Quando parlo di punti fermi o di “fare perno”, l’immagine che ho presente è quella del giocatore di basket o pallacanestro, che inchioda il piede come “perno” a terra e compie movimenti per proteggere la palla, o per trovare uno spazio per passarla, o per prendere la rincorsa e andare a canestro». È un passaggio di un discorso pronunciato da papa Francesco. «Per noi quel piede inchiodato al suolo, intorno al quale facciamo perno, è la croce di Cristo – disse il Santo Padre nel 2017 ai parroci della diocesi di Roma –. Una frase scritta sul muro della cappella della Casa di Esercizi di San Miguel (Buenos Aires) diceva: “Fissa sta la Croce, mentre il mondo gira” [“Stat crux dum volvitur orbis”, motto di san Bruno e dei Certosini]. Poi uno si muove, proteggendo la palla, con la speranza di fare canestro e cercando di capire a chi passarla». Ora a muoversi, o meglio: a continuare a muoversi, attorno a quel punto fermo che è la Croce, sono anche i parroci, i vicari e i collaboratori della diocesi di Nuoro. Il vescovo monsignor Antonello Mura, infatti, ha appena comunicato diversi cambi, che vanno ad aggiungersi a quelli già stabiliti più di un anno fa. È della tarda mattinata di ieri la nota con l’indicazione delle nomine al termine dell’incontro dei presbiteri e dei diaconi.Questi i parroci.Don Ruggero Bettarelli, nominato nel 2012, per nove anni, parroco del Santissimo Crocifisso in Galtellì, viene ora nominato parroco di San Gavino Martire in Oniferi.Don Michele Casula, nominato nel 2012, per nove anni, parroco di Santa Caterina d’Alessandria in Dorgali, viene nominato ora parroco di San Gavino Martire in Gavoi e di San Giorgio Martire in Lodine.Don Gesuino Corraine, nominato nel 2012, per nove anni, parroco di San Giacomo Apostolo in Orosei, viene ora nominato parroco di Sant’Andrea Apostolo in Orani.Don Gianfranco Nieddu, nominato nel 2012, per nove anni, parroco di Gavino Martire in Gavoi e successivamente di San Giorgio Martire in Lodine, viene ora nominato parroco di Santa Caterina D’Alessandria in Dorgali.Don Piero Mula, nominato nel 2012, per nove anni, parroco del Sacro Cuore di Gesù in Nuoro, viene ora nominato parroco del Santissimo Crocifisso in Galtellì.Don Michele Muledda, nominato nel 2012, per nove anni, parroco di Santa Maria Maggiore in Orune, viene ora nominato parroco di San Pietro apostolo in Loculi e di San Sebastiano in Onifai.Don Franco Pala, nominato nel 2012, per nove anni, parroco di San Giovanni Battista e dello Spirito Santo in Orotelli, viene ora nominato parroco di San Michele Arcangelo in Ollolai.Don Alessandro Muggianu, finora parroco di Sant’Antonio da Padova in Lodè, viene nominato parroco di San Giacomo apostolo in Orosei.Don Stefano Paba, viene nominato parroco di San Domenico Savio in Nuoro.Don Michele Pittalis, finora parroco di Nostra Signora di Fatima in La Caletta, viene nominato parroco di San Giovanni Battista e dello Spirito Santo in Orotelli.Don Andrea Biancu, finora parroco di Sant’Antonio Abate in Posada, viene nominato parroco di Santa Maria Maggiore in Orune.Don Emanuele Martini, finora vicario parrocchiale di Santa Caterina D’Alessandria in Dorgali, viene nominato parroco di Sant’Antonio da Padova in Lodè e Cappellano del Carcere di Mamone.Don Mario Mula, finora parroco di Sant’Andrea apostolo in Orani, viene nominato parroco del Sacro Cuore di Gesù in Nuoro.Don Carlo Sedda, finora Amministratore parrocchiale di San Pietro apostolo in Loculi, viene nominato parroco di Sant’Antonio Abate in Posada.Don Antonello Tuvone, già parroco della parrocchia di San Giovanni Battista in Siniscola, viene nominato parroco di Nostra Signora di Fatima in La Caletta.Questi invece i vicari e collaboratori parrocchiali.Don Roberto Biancu, finora vicario parrocchiale di San Giacomo apostolo in Orosei, viene nominato Collaboratore di San Giovanni Battista in Siniscola e di Nostra Signora di Fatima in La Caletta.Don Sebastiano Corrias, mantenendo il compito di Animatore del Centro di spiritualità “Antonia Mesina” in Galanoli, viene nominato Collaboratore di San Giovanni Battista e di Santa Maria dei Martiri in Fonni.Don Pietro Moro viene nominato vicario parrocchiale di Santa Caterina D’Alessandria in Dorgali.Don Giovanni Cossu viene nominato collaboratore della Cattedrale di Santa Maria della Neve e di Nostra Signora del Rosario in Nuoro.Don Aldo Cottu, finora parroco di San Gavino Martire in Oniferi, viene nominato cappellano dell’ospedale “Zonchello” in Nuoro.Diacono Celeste Corosu, finora collaboratore parrocchiale di San Giorgio e del Santissimo Salvatore in Bitti, viene nominato collaboratore parrocchiale di Sant’Ignazio di Loyola in Oliena.Don Luca Mele, risiedendo in Seminario e rimanendo redattore del settimanale “L’Ortobene”, seguirà dei percorsi di studio nel campo pedagogico-vocazionale e in quello delle comunicazioni sociali.Le nomine diverranno operative con gli ingressi nelle parrocchie entro il prossimo settembre. Il vescovo ha ringraziato i sacerdoti e il diacono per la loro disponibilità, esprimendo profonda gratitudine a nome della Chiesa diocesana per il servizio che, indipendentemente dai luoghi dove esso si svolge, manifesta la sollecitudine e la dedizione di ciascuno per l’annuncio della Buona Notizia del Vangelo. Riconoscenza particolare monsignor Mura l’ha espressa a don Salvatore Patteri, che conclude il suo servizio, iniziato nel 1991, come cappellano presso l’ospedale “Zonchello” di Nuoro, rientrando così nella comunità di Dorgali. Il vescovo Antonello affida «comunità e pastori al Signore, perché tutti custodisca nel suo amore, grazie anche all’intercessione della Madonna della Neve, patrona della nostra Cattedrale».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here